VILLAE_Supporto all’organizzazione di mostre ed eventi per il 2022

L’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este - VILLAE (MiC, Tivoli) sta cercando una figura di supporto all’organizzazione di mostre ed eventi.

È on line l’avviso esplorativo finalizzato a ricevere manifestazioni di interesse entro le ore 18.00 del 31 gennaio 2022 all’indirizzo pec mbac-va-ve@mailcert.beniculturali.it . L’oggetto dell’affidamento è l’assistenza alla pianificazione e alla curatela e il coordinamento organizzativo di mostre ed eventi:

LINK Avviso n. 1 del 18 gennaio 2022

Per chiarimenti e informazioni:

mbac-va-ve@mailcert.beniculturali.it

Il termine ultimo per la richiesta di chiarimenti è il 24.01.2022, ore 12.00.


Meraviglie, la penisola dei tesori (Raiuno)

 

     

 

Comunicato stampa Raiuno:

Martedì 11 gennaio in prima serata su Raiuno, si rinnova l’appuntamento con Alberto Angela alla scoperta delle meraviglie italiane. Al via la terza puntata della nuova edizione di Meraviglie, la penisola dei tesori che accompagna i telespettatori in un viaggio nella storia del nostro paese tra opere, bellezze naturali e artistiche.

In questo nuovo appuntamento partiremo dalla magnifica Villa Reale di Monza. Scopriremo la storia della grandiosa residenza voluta dall’Imperatrice d’Austria Maria Teresa per il figlio Ferdinando, governatore generale della Lombardia. Una dimora di 740 stanze, che occupa solo una piccola parte dell’immenso Parco che la circonda. Fu poi Napoleone Bonaparte, succeduto agli Asburgo, a volerlo così grande, ben 700 ettari, più del doppio di Versailles! Oggi, come allora, il Parco Reale è il vero polmone verde di Milano e della Brianza e fra suoi viali si allena ancora uno dei calciatori più famosi d’Italia, Sandro Mazzola, che ci racconterà il suo particolare rapporto con Monza e con il Parco. Le vicende legate alla Villa Reale non si esauriscono con Napoleone. Qui a partire dal 1868 ha soggiornato una celebre coppia: Umberto I di Savoia e la moglie Margherita, la prima Regina d’Italia. Sarà proprio lei, Margherita, interpretata dall’attrice Anna Safroncik, a svelarci alcuni dei segreti legati ai Savoia. Monza è città di regine e il viaggio alla sua scoperta termina con la più famosa di tutte: Teodolinda, regina dei Longobardi. A lei è dedicata la splendida cappella racchiusa nel Duomo. Un gioiello che ne contiene un altro ancora più prezioso: la Corona Ferrea, la Corona dei Re d’Italia.

Dai tesori lombardi ci sposteremo poi a Tivoli, un nome che dal ‘500 è sinonimo di meraviglia per la presenza di due gioielli dichiarati dall’Unesco Patrimonio dell’umanità: Villa Adriana e Villa d’Este. Le storie di queste due monumentali ville sono strettamente intrecciate. La prima fu progettata dall’imperatore Adriano per la sua sfarzosa corte, la seconda vide la luce nel ‘500 per iniziativa del cardinale Ippolito II d’Este che, con le statue e i marmi riportati alla luce dall’antica villa romana realizzò le scintillanti fontane di Villa d’Este. A vestire i panni del cardinale Ippolito d’Este sarà Massimo Wertmuller, mentre Francesco Pannofino racconterà il fascino che da sempre esercitano su di lui questi due capolavori del genio italiano.

Le telecamere di Meraviglie si sposteranno poi a Palermo. Città dai mille volti, crocevia di culture differenti eppur così integrate tra loro. Visiteremo il castello della Zisa detta La splendida, e poi lo splendido Duomo di Monreale, entrambi voluti da Guglielmo II. Il sovrano rivivrà nel corso della puntata nei panni dell’attore Vincenzo Crivello. A Monreale ci accoglieranno i mosaici, l’abbraccio del Cristo Pantocratore e il chiostro: il tutto arricchito da un suggestivo intervento di Maria Falcone che evocherà i suoi ricordi più intensi vissuti a Palermo insieme al fratello Giovanni. Molto tempo prima che il magistrato diventasse il simbolo di una terra che lo ha amato e lo ama ancora tantissimo.

Meraviglie, la penisola dei tesori è un programma condotto da Alberto Angela per la regia di Gabriele Cipollitti e la fotografia di Vincenzo Calò. Gli autori sono Aldo Piro, Filippo Arriva, Fabio Buttarelli, Ilaria Degano, Vito Lamberti, Emilio Quinto.

Fonte: Raiuno

 


La mostra Fumetti nei Musei prosegue fino al 16 gennaio 2022

 

L’apertura della mostra ‘Fumetti nei Musei’ è stata prorogata fino al 16 gennaio 2022  per consentire ancora ai tanti visitatori delle VILLAE, in particolar modo ai più giovani, di poter apprezzare la ricchezza del patrimonio culturale italiano in una modalità coinvolgente e con un linguaggio immediato, attraverso 51 storie realizzate da 51 fumettisti di eccellenza per altrettante realtà museali.

Link alla mostra


Covid: nuove regole in vigore a partire dal 10 gennaio 2022

 

A partire dal prossimo 10 gennaio 2022 per visitare i musei e gli altri luoghi della cultura è necessario esibire il GREEN PASS RAFFORZATO (ovvero quello rilasciato a seguito di avvenuta vaccinazione o guarigione dal COVID). La disposizione non si applica ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale (DECRETO-LEGGE 24 dicembre 2021, n. 221, art. 8 recante “Proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19”).

Si ricorda che fino al 31.01.2022 vige l'obbligo di indossare la mascherina di protezione individuale anche all'aperto.

Covid-19: tabella nuove misure di sicurezza nei luoghi della cultura

 

 


Villa Adriana e Santuario di Ercole Vincitore_Nuovi orari festivi

 

Nei mesi di Gennaio e Febbraio 2022, nei giorni festivi, Villa Adriana è aperta dalle ore 8.30 alle ore 14.00. (la biglietteria chiude un’ora e mezza prima).  Mouseia aperti dalle ore 10.00 alle ore 13.00. Link orari e biglietti

Il Santuario di Ercole Vincitore nei giorni festivi di gennaio e febbraio 2022 è aperto dalle ore 10.00 alle ore 13.15 (ultimo ingresso ore 12.30). Link orari e biglietti


Apertura straordinaria della Cappella del Cardinale

 

 

       

Per tutte le festività sino al 9 gennaio 2022, a Villa d’Este viene ampliato il percorso di visita al Palazzo, includendo la Cappella del Cardinale, normalmente visibile solo dall’esterno. Il piccolo vano costituisce uno spazio intimo e riservato, la cui decorazione pittorica, con la celeberrima Madonna della Ghiara, può essere ​eccezionalmente apprezzata nel dettaglio grazie all’apertura straordinaria.

Scheda Madonna della Ghiara

 

Biglietto di ingresso:

Villa d’Este con mostra, 13 euro

Villa d’Este con mostra + Santuario di Ercole Vincitore,15 euro

VILLAE PASS, 3 giorni, 25 euro

VILLAE 365 abbonamento annuale: individuale (50 euro), giovani 18 – 25 anni (10 euro), pubblico di prossimità (residenti tiburtini, 30 euro)

Riduzioni e gratuità secondo normativa vigente


Vita Nova: arte in Italia alla luce del nuovo millennio

 

Apre oggi al pubblico l’esposizione temporanea Vita nova: arte in Italia alla luce del nuovo millennio (Villa d’Este, 17 dicembre 2021 - 27 febbraio 2022; 5 marzo - 5 giugno 2022), con la quale le VILLAE celebrano Dante Alighieri in occasione dei settecento anni dalla morte.

Nel mese di gennaio, a partire dal 10, ogni lunedì alle 18.00, l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este tiene incontri e iniziative per raccontare la mostra e il lavoro editoriale ad essa collegato; si inizia il 10 gennaio con il direttore Andrea Bruciati, storico dell’arte e curatore del progetto.

Gli incontri, fruibili con il biglietto di ingresso a Villa d’Este, intendono condividere con il pubblico i contenuti dell’inedito e articolato progetto, una ricognizione sulla giovane arte italiana nei due decenni che hanno caratterizzato il cambio di secolo, dal 1990 al 2010. Come Dante rappresenta l’idea di una lingua comune italiana, così la proposta mette a fuoco il nucleo primario di un lessico visuale condiviso, componendo un vero e proprio indice della creazione contemporanea italiana.

L’iniziativa gode del sostegno del Comitato Nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri.

Contatti: villaexhibitions@beniculturali.it

Biglietto di ingresso:

Villa d’Este con mostra, 13 euro

Villa d’Este con mostra + Santuario di Ercole Vincitore,15 euro

VILLAE PASS, 3 giorni, 25 euro

VILLAE 365 abbonamento annuale individuale (50 euro), giovani 18 – 25 anni (10 euro), pubblico di prossimità (residenti tiburtini, 30 euro).

Riduzioni e gratuità secondo normativa vigente


Identità, Tutela e Conservazione del Patrimonio Archeologico e Architettonico: da Roma Capitale al G20 Le carte degli Archivi e la Storia

 

a cura di Marina Giannetto, Giuseppina Enrica Cinque e Nicoletta Marconi.

Il 13 e 14 dicembre 2021 presso la Sala Convegni dell’Archivio Storico della Presidenza della Repubblica, si terranno due Giornate di Studio su Identità, Tutela e Conservazione del patrimonio archeologico e architettonico. Da Roma Capitale al G20, centrate sul tema della tutela del patrimonio culturale quale si è sviluppato nel lungo periodo che dagli anni di Roma Capitale ha lentamente condotto ai temi e alle aree di intere di interesse che hanno ispirato la prima Ministeriale Cultura del G20 svoltasi nello scorso mese di luglio.

Per l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este partecipano alle giornate di studio il direttore, Andrea Bruciati e il funzionario archeologo Benedetta Adembri

 

Fonte: Portale storico della Presidenza della Repubblica

La manifestazione sarà trasmessa in diretta streaming tramite il canale youtube del Quirinale accessibile attraverso il Portale storico della Presidenza della Repubblica (LINK)


VILLAE 365

 

L’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este – Villae comunica che dal 16 dicembre 2021 è attivo VILLAE365, un abbonamento annuale, valido 12 mesi dal primo utilizzo, con ingressi illimitati ai siti del circuito (Villa Adriana, Villa d’Este, Santuario di Ercole Vincitore e Mensa Ponderaria).

La tessera nominale, istituita da Coopculture, concessionario unico dei servizi di biglietteria, garantisce l’accesso ai siti e alle mostre dell’Istituto per un anno, l’iscrizione a una newsletter informativa e uno sconto sui servizi e sul bookshop. L’abbonamento è declinato in tre tipologie con destinatari diversi: individuale (50 euro); giovani 18 – 25 anni (10 euro); pubblico di prossimità (residenti tiburtini, 30 euro).

La promozione si inserisce nel contesto di un ripensamento globale dell’esperienza di visita, che punta a creare una comunità attiva e partecipe intorno all’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este e alla sua proposta culturale.

“Abbiamo fortemente voluto questa formula di fidelizzazione – commenta il direttore delle VILLAE, Andrea Bruciati – poiché, in un periodo storico delicato come quello attuale, puntiamo soprattutto a soddisfare il desiderio diffuso di socialità e coinvolgimento. Inoltre i nostri siti sono monumenti viventi, da godere in ogni momento dell’anno, perché il loro fascino muta sensibilmente nell’ambito dei cicli stagionali, senza declinare mai: crediamo nel benessere psico-fisico e nella profonda rigenerazione che deriva dal contatto intimo con la verde bellezza delle VILLAE e vogliamo garantirne una fruizione più diffusa e consapevole.  Infine abbiamo fatto dell’attività espositiva il fondamento della nostra attività e intendiamo, in una logica di democrazia della cultura, facilitare l’accesso e la partecipazione. Si tratta per i nostri visitatori, effettivi e potenziali, di un dono che speriamo sia condiviso e disseminato per radicare l’esperienza delle VILLAE in un pubblico ancora più vasto.”

 

Per maggiori info: LINK

 


Vita Nova: arte in Italia alla luce del nuovo millennio

 

 

L’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este – VILLÆ celebra Dante Alighieri in occasione dei settecento anni dalla morte, con l’articolato e visionario progetto Vita nova: arte in Italia alla luce del nuovo millennio (Villa d’Este, 17 dicembre 2021 - 27 febbraio 2022; 5 marzo - 5 giugno 2022), che prevede una ricognizione sulla giovane arte italiana nei due decenni che hanno caratterizzato il cambio di secolo, dal 1990 al 2010. L’iniziativa costituisce un omaggio al sommo poeta, padre dell’identità letteraria nazionale. Come Dante rappresenta l’idea di una lingua comune italiana, così la proposta mette a fuoco il nucleo primario, legato allo specifico culturale del nostro Paese, di un lessico visuale condiviso, componendo un vero e proprio indice della creazione contemporanea italiana.

L’Istituto ha da tempo iniziato a lavorare alla proposta culturale, che gode del sostegno del Comitato Nazionale per la celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. L’omaggio delle VILLÆ, realizzato per quest’anno speciale, nasce da un’idea del direttore Andrea Bruciati, responsabile scientifico e curatore del progetto. L’iniziativa, di ampio respiro e dedicata ad un vasto pubblico, prende le mosse da una serrata ricognizione scientifica che si esplica attraverso un focus espositivo a Villa d’Este, destinato ad espandersi nel corso del 2022, e l’edizione di un volume con saggi critici, schede e un ampio apparato iconografico. Articolati sono i linguaggi, le poetiche e l’esperienza degli artisti rappresentati in mostra, da Stefano Arienti (Asola, 1961) ad Arcangelo Sassolino (Vicenza, 1967), da  Diego Perrone (Asti, 1970) a Lara Favaretto (Treviso, 1973).

Il progetto vuole costituire un punto di riferimento per l’indagine su un tema tanto più delicato e difficile, quanto più vicino al nostro tempo e quindi non totalmente restituibile in prospettiva, condizione a cui supplisce la pluralità dei punti di vista e delle partnership poste in cantiere.

Vita nova – dichiara Andrea Bruciati – intende rappresentare un panorama quanto più possibile esaustivo del fermento e delle problematiche che contraddistinguono la ricerca visiva in Italia all’alba del nuovo millennio, riflessione che ha nelle nostre radici culturali un’imprescindibile base, attraverso un dialogo continuo fra tradizione e innovazione. In tale prospettiva, la rassegna è intesa come prima ricognizione sulla storia dell’arte italiana recente che si innesta sull’assetto museale e monumentale delle VILLÆ, interpretando lo spirito dei luoghi alla luce di una rinnovata sensibilità, raccontandone pertanto un percorso differente, innovativo e pionieristico, che si reinventa a vita nova.”

 

Contatti: villaexhibitions@beniculturali.it

Informazioni:

dantesettecento.beniculturali.it

levillae.com

 

 

Biglietto di ingresso:

Villa d’Este con mostra, 13 euro

Villa d’Este con mostra + Santuario di Ercole Vincitore,15 euro

VILLAE PASS 25 euro (3 gg)

Riduzioni e gratuità secondo normativa vigente

 


Covid: nuove regole in vigore da lunedì 6 dicembre 2021

 

Le nuove regole sul contenimento del contagio pandemico, in vigore da lunedì 6 dicembre, sono molto chiare per i luoghi della cultura e prevedono che nei musei, archivi e biblioteche, in zona bianca e in zona gialla, non è necessario il super green pass. Si continuerà pertanto ad accedere con green pass, nel pieno rispetto delle norme e dell’obbligo di indossare la mascherina.

Diverso il caso dei cinema, teatri e sale da concerto, che rimarranno aperti con capienza al 100%, dove l’ingresso sarà possibile solo con il super green pass.

Bambine e bambini di età inferiore ai 12 anni continueranno ad avere accesso libero ai musei, ai cinema, ai teatri, alle sale da concerto e ai luoghi dello spettacolo.

Fonte:
Roma, 3 dicembre 2021
Ufficio Stampa MiC
link al comunicato stampa


APERTURA STRAORDINARIA DELLA MENSA PONDERARIA

 

Il 4 e il 5 dicembre l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este (MiC) organizza un’apertura straordinaria della Mensa Ponderaria, piccolo gioiello archeologico incastonato nell’area del foro della città antica. L’apertura prevede un ampliamento delle consuete gratuità previste per l’ingresso, tra cui l’accesso libero per i cittadini tiburtini.

L’iniziativa fa parte di una serie di manifestazioni straordinarie, organizzate dall’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este in preparazione alle festività natalizie.

“I nostri monumenti – dichiara Andrea Bruciati, direttore delle VILLAE –  si raccontano al pubblico, riscoprendosi nuovi e inediti pur nella loro vocazione all’eternità. Vogliamo offrire una proposta culturale, didattica e turistica ancor più densa, diversificata e, perché no, alternativa. Nella loro immortale e fragile bellezza, le VILLAE si rigenerano continuamente, puntando sull’inestimabile patrimonio di cui sono custodi e depositarie e riscoprendosi così sempre nuove alla sensibilità contemporanea e accoglienti col proprio pubblico, a partire da quello di prossimità.

4 e 5 dicembre 2021 (10.30-13.30)

Ingresso consentito a 16 persone a turno (15 minuti a turno), sino a 15 minuti prima della chiusura.

Accesso consentito solo per:

  1. possessori di un biglietto integrato Villa d’Este + Santuario di Ercole Vincitore, Villae Pass Unico – le persone interessate devono ritirare il biglietto gratuito per la MENSA PONDERARIA previa esibizione di uno dei suddetti biglietti relativi alle giornate del 4 o 5 dicembre presso le biglietterie di Villa d'Este, Villa Adriana e Santuario di Ercole Vincitore;
  2. cittadini del Comune di Tivoli – tramite ingresso gratuito per la MENSA PONDERARIA da ritirare presso le biglietterie di Villa d'Este, Villa Adriana e Santuario di Ercole Vincitore previa esibizione di documento che attesti la residenza nel Comune di Tivoli;
  3. persone che hanno diritto al biglietto gratuito secondo le disposizioni ministeriali – tramite biglietto gratuito da ritirare presso le biglietterie di Villa d'Este, Villa Adriana e Santuario di Ercole Vincitore, previa verifica delle condizioni di tariffa agevola.

Non è prevista altra tipologia di biglietto di ingresso alla MENSA PONDERARIA.

Non è possibile la prenotazione e l’acquisto on line per i giorni 4 e 5 dicembre 2021