International Summer School Ippolito Pizzetti_18 – 22 luglio 2019

L’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este – Villae ospita dal 18 al 22 luglio la International Summer School Ippolito Pizzetti 2019, organizzata dall’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio, Sezione Lazio Abruzzo Molise Sardegna, per questa edizione insieme all’Accademia di Architettura di Amsterdam, Amsterdamse Hogeskoolvoor de Kunsten, con il patrocinio della Fondazione Benetton Studi e Ricerche, Treviso e di UNISCAPE, la rete delle Università Europee per l’Implementazione della Convenzione Europea del Paesaggio. Co-organizzatori per l’edizione 2019 sono il FAI Parco Villa Gregoriana, Slowfood Tivoli e Valle dell’Aniene e l’Associazione Orti Irrigui di Tivoli.

Per l’edizione 2019 è stato scelto l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este, che insiste in un paesaggio storico, ricco di stratificazioni e rovine e tra i più rappresentati del Grand Tour. Oggi è in atto un processo culturale lento, ma costante di recupero di tale paesaggio e di reinterpretazione dei suoi valori, che vede coinvolti tutti gli attori della Summer School.

Fino a circa cinquanta anni fa il territorio forniva una vasta produzione di uva pizzutello, la famosa uva corna, secondo le fonti introdotta dalla Francia da Ippolito d’Este nelle pergole degli orti estensi, oggi nuovamente valorizzate dall’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este. Inoltre si conserva presso il Santuario di Ercole Vincitore la prima centrale idroelettrica italiana da cui sia stata lanciata a distanza corrente alternata.

Anche presso Villa Adriana è in atto un processo di valorizzazione dell’uliveto secolare.

“Il nostro Istituto – dichiara il direttore Andrea Bruciati – con questo appuntamento coglie l’occasione per sensibilizzare i visitatori sui temi della sostenibilità e dell’ambiente. Le Villae sono infatti un organismo articolato che copre tutte le casistiche legate all’ambito paesaggistico: nel parco archeologico di Villa Adriana, nel giardino di Villa d’Este e in vaste aree dedicate ad attività produttive del Santuario di Ercole Vincitore vengono poste in essere idee germinali per innovative soluzioni di futuro. L’Istituto rappresenta pertanto un laboratorio aperto alle necessità della comunità e alle proposte del mondo scientifico e culturale, promuovendo lo sviluppo sostenibile del territorio e il recupero dei suoi valori, al fine di tutelare e promuovere un ecosistema irripetibile.”

La Summer School, dedicata a Ippolito Pizzetti (1926-2007) noto architetto paesaggista italiano, prevede tra l’altro due open lecture:

Santuario di Ercole Vincitore, 19 luglio (ore 17.30-18.30)
Inter artes et naturam a cura di Gianni Burattoni;

Santuario di Ercole Vincitore, 20 luglio (ore 17.00-18.30)
Cultivating archaeologies, landscape gardens, a cura di Luigi Latini (Fondazione Benetton Studi e ricerche – IUAV), Tessa Matteini (Università di Firenze) e Anna Lambertini (Università di Firenze)

Open lecture gratuite, ingresso con biglietto ordinario (riduzioni e gratuità secondo normativa vigente).

Info:
aiapp.preslazio@gmail.com
santuariodiercolevincitore@beniculturali.it

@aiapp lazio abruzzo molis sardegna, @aiapp architettura del paesaggio